image

Sport

Il Reiss Profile nel professionismo sportivo

Poche attività richiedono prestazioni estreme come nel professionismo sportivo. In gara vale l’adagio: il solo talento non basta per vincere. La forza mentale, emotiva e fisica dell’atleta è fondamentale per raggiungere il livello massimo di performance. Uno dei compiti centrali dell’allenatore e del coach è pertanto quello di aiutare l’atleta ad armonizzare con le qualità proprie della sua personalità.

Fitness mentale: la base del successo sportivo

Lo sportivo deve sapere come motivarsi in modo intenso, e ciò soprattutto nei momenti critici. Soltanto chi conosce bene i propri incentivi può fare appello alla motivazione per realizzare la prestazione desiderata.

L’atleta deve imparare innanzitutto a gestire la propria personalità.

Reiss Profile Sport

Allenarsi con il Reiss Profile

Ed è proprio nell’ambito sportivo che il sapere scientifico del Reiss Profile può trovare un’applicazione pratica immediata. Il test consente di rappresentare in forma semplice e facilmente comprensibile, la struttura della personalità e degli incentivi di ogni singolo sportivo. L’allenatore può così modificare l’allenamento in modo tale da permettere allo sportivo di svilupparsi liberamente secondo le proprie caratteristiche individuali.

Anche l’allenatore deve essere in possesso di una buona conoscenza della propria personalità e di una valida capacità riflessiva. Deve essere cosciente del fatto che la propria struttura motivazionale può non coincidere con quella dei suoi atleti. Priorità assoluta ha quindi l’individuazione di eventuali “punti ciechi“ nel loro rapporto di collaborazione.

Esempio: Un allenatore, il cui test Reiss Profile rileva un forte desiderio di “potere“, cercherà di motivare lo sportivo facendo leva su tale desiderio. Ma per un atleta con un basso desiderio di “potere“, un allenamento simile comporta pressione e stress eccessivi. Risultato: non si sfrutta la possibilità di motivare lo sportivo stimolando le sue motivazioni personali alla performance.

Il Reiss Profile analizza inoltre le qualità di squadra, quali l’unità e i processi dinamici al suo interno. Un ottimo esempio dell’impiego del Reiss Profile in ambito sportivo è il „Progetto oro“ (Projekt Gold) della nazionale tedesca di pallamano. Il metodo ha trovato applicazione anche in numerose altre discipline sportive – ad es. nel calcio e nel biathlon.

Progetto Oro – Il titolo mondiale attraverso il Reiss Profile

Già durante l’anno di preparazione al Campionato Mondiale del 2007, la nazionale tedesca di pallamano ha lavorato intensamente con il metodo Reiss Profile: a partire dall’assegnazione degli alloggi fino all’adozione di precise scelte di team coaching, tutta l’attività è stata organizzata secondo il Reiss Profile. In tale occasione il lavoro venne concentrato sui profili della personalità dei singoli giocatori, sul profilo del team, nonché su quello dell’allenatore. Da questo lavoro sono emerse le informazioni necessarie per creare una valida capacità di performance anche in straordinarie condizioni di stress (nell’ambito dei Campionati Mondiali erano previste 10 partite in 16 giorni!). La conoscenza di come dare origine a tale capacità di performance, resta per la squadra un valore acquisito.

Contatti

Attualmente seguiamo, tramite il Reiss Profile, la preparazione mentale di atleti e squadre professioniste. La invitiamo a contattarci e a richiedere, in maniera assolutamente non vincolante, qualsiasi informazione circa questo nuovo metodo.

Il Suo interlocutore

Lisa Hillebrand
Tel:+39 0471 301896
Fax:+39 0471 973837
E-Mail:l.hillebrand@businesspool.it